30 de janeiro de 2009

Notícias da Consulta na Revista InfoVeneto





Fonte: infoVeneto
Fotos: Azar Tavassoli

Verbale della Consulta dei Veneti nel Mondo 2008

GIUNTA REGIONALE DEL VENETO

CONSULTA DEI VENETI NEL MONDO L.R. 2/2003

MAROSTICA 21-23 NOVEMBRE 2008

VERBALE

ASSESSORATO REGIONALE ALLE POLITICHE DEI FLUSSI MIGRATORI

DIREZIONE SICUREZZA PUBBLICA E FLUSSI MIGRATORI
Verbale Consulta regionale veneti nel mondo
Marostica 20/23 novembre

Nei giorni 21 e 22 novembre 2008, in Marostica, Vicenza, presso il Castello Inferiore, ha avuto luogo la riunione della consulta dei veneti nel mondo istituita ai sensi della L.R. 2/2003 regolarmente convocata con nota n. del 30 luglio 2008 prot. 396036/40.21/1.2/3

Presiede l’Assessore regionale alle politiche dei Flussi migratori Arch. Oscar De Bona.
Presenti i Signori consultori:
-Imelda Facchin Bisinella Federazione delle Associazioni Venete del Québec Canada;
- Luciano Sacchet Comitato delle Associazioni Venete in Uruguay;
- Valerio Faoro Federazione delle Associazioni venete del Victoria Australia;
- Luciano Lodi Comitato Associazioni venete emigranti in Svizzera;
- Vasco Rader Associazione dei Veneti in Sudafrica
- Bruna Saccardo Spinelli Federazione delle Associazioni venete dello Stato di San Paolo Brasile;
- Luisa Fusaro Comitato delle Associazioni Venete dell’Argentina;
- Gilliard Cesconetto Gava Comitato delle Associazioni venete per lo stato di Santa Caterina Brasile;
- Richard Cavallin Federazione delle associazioni Veneti nel mondo di Venezuela;
- Gioachino Bratti Associazione Bellunesi nel mondo;
- Gino Pante ANCI Veneto;
- Marina Verlato Camere di Commercio del Veneto;
- Carmelo Leardini Patronati sindacali;
- Massimo Mariotti Comitato Tricolore degli Italiani nel mondo;
- Valentino Tonin Fondazione Migrantes;
- Ennio Vigne Unione Nazionale Comuni, Comunità ed Enti Montani;
- Marcello Pagetta Associazione Padovani nel mondo;
- Giorgio Beghetto Federazione dei Clubs e delle Associazioni venete dell’Ontario Canada
- Gianpaolo Romanato Università del Veneto.
- Cesare Prezzi Comitato delle Associazioni venete per lo stato di Rio Grande do Sul Brasile;
- Giuliana Fontanella Presidente della 3° Commissione consiliare della Regione Veneto.

Assenti giustificati:
- Riccardo Lovato A.N.E.A. Associazione Nazionale Emigrati Australia
- Giuseppe Fin Federazione Veneta del New South Wales Australia;
- Barbara Trentin Unione Regionale delle Province del Veneto;

Presenti in veste di uditori:
Sindaci e Rappresentanti di Enti locali veneti, Rappresentanti del Consiglio Regionale, Dirigenti dei Comitati e delle Federazioni venete all’estero, Associazioni di categoria, associazioni venete di emigrazione, Rappresentanti delle Università del Veneto, Unioncamere Veneto, imprenditori.
Per la struttura amministrativa regionale è presente
Dottor Egidio Pistore Dirigente Direzione Sicurezza Pubblica e Flussi Migratori
Verbalizza: Rag. Brocca Silvia Segretaria della Consulta

Ordine del giorno:
Comunicazioni del Presidente
Proposte programma 2009;
Varie ed eventuali

Apertura lavori ore 9.30 del 21/11/08
In apertura dei lavori portano i loro saluti:

Alcide Bertazzo Sindaco di Marostica
Saluta e ringrazia le istituzioni presenti in particolar modo la Giunta regionale e l’assessore De Bona che ha riservato alla città di Marostica l’onore di ospitare i lavori della consulta.
Riferisce di aver accettato con molto piacere l’invito ad effettuare a Marostica questo incontro. Afferma che gli emigrati sono i rappresentanti di tutte le persone che hanno portato l’onore, il senso del rispetto, della famiglia nel mondo e che hanno lavorato senza limiti di tempo o di fatica. Esprime gratitudine a tutti coloro che sono partititi e che sono più attaccati di noi al tricolore e ai nostri valori.
Ringrazia della presenza.

Giuseppe Sbalchiero Presidente Ente Vicentini nel mondo
Ringrazia il Sindaco di Marostica e l’Assessore regionale per aver scelto la Provincia di Vicenza per la convocazione della Consulta allo scopo anche di ricordare il 500° anniversario dalla nascita di Andrea Palladio. Ringrazia la consigliera Fontanella, i Sindaci presenti, augura buon lavoro a tutti i partecipanti.

Giuliana Fontanella Presidente terza commissione Consiglio Regionale
Porta il saluto della terza commissione consigliare e di tutti i colleghi del Consiglio regionale. Ringrazia tutte le forze politiche e in particolar modo l’assessore per lo sforzo di tenere sempre vivo e di far conoscere questa parte di storia del nostro territorio caratterizzata dall’emigrazione. Sostiene che l’emigrazione non è finita. Ringrazia per la partecipazione e auspica che la Consulta sia un occasione di crescita personale e culturale e faccia sempre più conoscere i valori che hanno fatto diventare grande il Veneto.

Viene approvato all’unanimità il verbale dei lavori della Consulta del 2007

Assessore Oscar De Bona
Ringrazia tutti,e in particolare i consiglieri regionali , i sindaci e i rappresentanti delle istituzioni presenti. Informa che:
- il consiglio regionale ha approvato il piano triennale 2007-2009,
- sono stati realizzati 28 corsi di formazione, nonostante le risorse siano sempre meno
- il Consiglio ha approvato la nuova legge 8/08 per la celebrazione della giornata dei veneti nel mondo. Nonostante il provvedimento sia stato approvato a luglio, la Giunta è riuscita a organizzare la prima giornata a Feltre il 31 agosto approfittando del fatto che era già in programma una festa per i veneti. Riferisce della ottima riuscita della manifestazione grazie soprattutto ai sindaci che in questi anni hanno sempre più rafforzato il loro impegno per consolidare i rapporti con le comunità venete all’estero. Informa che oggi verrà trasmesso un breve filmato della giornata.
Propone che la prossima giornata dei veneti nel mondo sia organizzata in provincia di Vicenza il 29 agosto sull’altopiano di Asiago. Informa che c’è una proposta anche per il 2010 da parte del Sindaco di Motta di Livenza Paolo Speranzon.
Informa che i lavori di questi giorni sono visibili in diretta web sul sito di “La Piazza mercato”.
Invita il Vicepresidente Beghetto al tavolo.
Invita i presenti a ricordare due persone recentemente decedute: Piergiorgio Capellotto consultore del Victoria, e l’ambasciatore italiano in SudAfrica Alessandro Cevese, di origine veneta.
Saluta i nuovi consultori Valerio Faoro , Gino Pante e Riccardo Lovato.
Ringrazia l’Ente vicentini nel mondo, la Fondazione per l’Università e l’alta cultura in Provincia di Belluno, i Comuni di Feltre e Marostica e la struttura regionale per il lavoro svolto per l’organizzazione dell’ evento.
Saluta i componenti della consulta in particolare quelli provenienti dall’estero.
Dal verbale della consulta di Asolo ricorda gli impegni presi e le iniziative in corso:
- a seguito dell’approvazione del piano triennale ora la Giunta è autorizzata a procedere all’aggiornamento degli elenchi dei cittadini iscritti all’Aire nei Comuni veneti;
- sono state completate le ricerche sui veneti negli Usa, in SudAfrica e nell’Area Balcanica. Nel 2009 è in programma di perfezionare la ricerca in Sudafrica sui campi di prigionia di Zonderwater.
- Per quanto riguarda i nuovi comitati riferisce che non ci sono novità. In Inghilterra e Romania non sembrano attualmente ipotizzabili passi in avanti .
- Informa che il Coordinamento giovani ha lavorato con continuità , precisione e impegno anche se non tutti giovani sono presenti con costanza. Elenca i progetti approvati dalla Giunta su proposta del coordinamento. Su richiesta dell’associazione veneziani nel mondo di Venezia, propone che il prossimo meeting del coordinamento giovani sia convocato a Venezia nell’isola di San Servolo nel mese di giugno 2009.
- Presenta il testo della convenzione con le Università del Veneto approvato dalla Giunta regionale per la gestione delle borse di studio a favore dei giovani oriundi veneti residenti all’estero;
- Riferisce sugli incontri avvenuti nel corso del 2008 con le comunità venete di : Spagna, U.S.A, Argentina, Germania, Gran Bretagna, Perù, Santa Caterina, Rio Grande do Sul, Cile, Uruguay
- Riferisce sui contributi concessi nel 2008 : 22 a gruppi corali-folk, 11 a scuole, 28 per corsi formazione, 65 per iniziative culturali in genere. Per il 2009 sarà proposta la predispozione di una pubblicazione sui veneti dell’Uruguay.
- Per l’organizzazione della consulta 2009 propone di valutare le ipotesi: Canada, Messico, aspetta opinioni dei consultori;
- Comunica che nel 2009: ricorre il 20° anniversario della fondazione del Cava (Comitato associazioni venete Argentina)che sarà adeguatamente celebrato;sarà programmato un incontro di tutte le associazioni venete presenti in Francia;
- Per quanto riguarda i Comitati all’estero informa che solo 9 su 12 hanno presentato i bilanci, e quindi hanno potuto essere destinatari del contributo previsto per legge.
- informa che nel bilancio 2008 il settore ha gestito € 2.400.000,00 e che per il 2009 si prevede un taglio del 10% circa. L’ideale sarebbe poter mantenere il budget 2008.
- Per quanto riguarda la Prima Conferenza dei giovani prevista a Roma,sottolinea che il ruolo delle regioni è stato molto limitato, in ogni caso vi parteciperanno quattro giovani in rappresentanza del coordinamento regionale con la speranza che sia loro possibile portare un contributo ai lavori.
- Presenta il nuovo consultore in rappresentanza dell’ANCI, sottolineando che ha già convocato due riunioni con le associazioni per raccogliere le indicazioni da trasferire ai Sindaci.
- Informa che nel 2008 le associazioni regionali hanno portato in Italia circa 800 giovani attraverso corsi di formazione e soggiorni
Assessore Stevan Provincia Vicenza
Porta ai presenti il saluto della Presidente alla Provincia.
Assessore Cuman Comune di Marostica
Esprime la propria soddisfazione per la presenza della Consulta nel proprio Comune. Informa che una delegazione del Comune nella prossima primavera visiterà le comunità venete di Cile, Argentina. Uruguay e Brasile. Ritiene sia importante continuare a fare questi incontri per assicurare che i contatti continuino anche per il futuro.

Giorgio Beghetto (Federazione associazioni venete dell’Ontario Canada) vicepresidente della Consulta
Ringrazia l’assessore per aver coinvolto i Sindaci del Veneto che permette di avere un contatto diretto con le istituzioni.

Richard Cavallin (Federazione delle associazioni Veneti nel mondo di Venezuela)
presenta un documento che di seguito si riporta, concordato con gli altri consultori nelle riunioni del 17 e del 19 novembre a Feltre in cui erano presenti
Luisa Fusaro Argentina
Valerio Faoro Australia (Vittoria)
Non Presente Australia (Sidney)
Bruna Saccardo Brasile (Sao Paolo)
Cesare Augusto Prezzi Brasile (Rio Grande Do Sul)
Assente Brasile (Santa Caterina)
Giorgio Beghetto Ontario (Canada)
Imelda Facchin Quebec (Canada)
Vasco Rader Sud Africa
Luciano Lodi Swizzera
Luciano Sacchet Uruguay
Richard Cavallin Venezuela
Marina Verlato UnionCamere del Veneto
Gioachino Bratti Bellunesi Nel Mondo

Noi consultori della regionali dei veneti nel mondo unitamente ai dirigenti delle associazioni e federazioni dei nostri concittadini all’estero vogliamo ringraziare all’Arch. Oscar Debona, il dott. Egidio Pistore e collaboratori per l’ottima ospitalità offertaci in questa settimana di studio ed amicizia.

Vogliamo rivolgere un ringraziamento particolare all dr. Rasi Caldogno, presidente della fondazione e all’ Ing. Villano, rispetivamente presidente e direttore della Fondazione, a Patrizia Bombi dei Vicentini nel Mondo e a Claudia Stella, nostra tutor.

Doppo 4 giorni di riunioni ed aver analizzato problemi comuni a tutti i Comitati e Federazioni all’Estero, facciamo le seguenti proposte:

I consultori ribadiscono il loro importante ruolo di portavoce di tutti i Veneti nel Mondo, non solo presso l’Assessorato dei Flussi Migratori Regionale per la formulazione dei programmi, ma anche a livello delle associazioni e federazioni. Tale importante impegno richiede presenza nei luoghi richiesti, preparazione, dialogo costante e confronto con le istituzioni e con i nostri concittadini all’estero; la nostra nomina non è infatti onorifica, ma comporta una serie di responsabilità, sancite e riconosciute dalla legge regionale.

Si ribadisce la precisa volontà dei presenti consultori, che lo statuto della regione:

riconosca il diritto dei veneti del mondo di essere considerati veneti a pieno titolo;
concessione del diritto al voto regionale, attivo e passivo all’estero;
rappresentanza adeguata all’interno del consiglio regionale.

E’ viva la preoccupazione dei consultori per i tagli previsti dalla finanziaria 2009 del ministero degli affari esteri destinati agli italiani all’estero che priverebbero gli stessi di quelle attività’ indispensabili alla vita associativa. Si sollecita l’intervento della Regione Veneto presso le istituzioni competenti.

I presenti consultori chiedono:

PUNTO UNICO: Se i rapporti intercorsi nel 2007 fra loro e le Universita’ del veneto riguardanti l’equipollenza delle lauree e le borse di studio hanno avuto esito positivo. A tal fine chiedono all’Assessorato competente d’essere al più presto informati su tale svolgimento dei fatti.

Che i Comitati e Federazioni all’Estero siano messi al corrente delle iniziative o progetti regionali o di iniziative di enti locali sovvenzionati dalla Regione Veneto che riguardano il territorio di competenza delle Federazioni e/o Comitati stessi.

Si sottolinea l’inopportunità di mandati paralleli fra rappresentanti di Comitati e Federazioni all’Estero, e candidature Politico/Partitiche; partendo dal presupposto della natura apartitica dell’associazionismo.

La problematica anziani indigenti in alcuni nostri paesi all’estero, ci porta ad invitare il nostro assessorato ad interagire sia nel campo sociale che sanitario con gli assessorati competenti.

Memori della proposta fatta nella precedente consulta di avere un riferente in Regione per i nostri problemi; riproponiamo il dott. Gioacchino Bratti.

Si ha evidenziato il fatto della “PRIVACY”; noi proponiamo riguardo il rilascio della informazione per scopi governativi, regionali e associativi di creare una scheda firmata dal cittadino veneto-italiano e veneto all’estero che permetta il uso della informazione senza per questo sia motivo di punità legale da parte del firmante.

Patrizia Burigo (Coordinatrice del Coordinamento regionale giovani veneti)
ringrazia e informa circa i progetti in corso:
- corso di italiano è avviato;
- banca dati è in studio
- settimana di cultura in sud africa verrà realizzata in agosto del 2009 nell’ambito di altri progetti.

Bortoluzzi Guglielmo (Coordinatore del Comitato giovani veneti all’estero)
Saluta a nome dei componenti del coordinamento giovani. Ricorda cosa hanno vissuto i loro antenati e si sente orgoglioso di essere qui. Chi è emigrato ha permesso a chi è rimasto di vivere meglio, ora dichiara di essere molto soddisfatto di essere il rappresentante dei giovani all’estero. Informa che l’incontro a Montevideo è stato molto produttivo perché si sono concluse molte attività e sono state proposte altre nuove idee. E’ consapevole di essere all’inizio ma è convinto di poter promuovere molte iniziative.

Portano il loro saluto: assessore di Fontaniva, assessore di Thiene, e i Sindaci di Nove,San Giorgio in Bosco,e Malo
L’assessore De Bona ringrazia i Sindaco di :Schiavon, Lamon, Asolo, Marostica, Conco, Grumolo, Lusiana, Molvena, i consiglieri regionali presenti ai lavori

Interventi:
Aldo Lorigiola (A.N.E.A. Associazione Nazionale Emigrati Australia-Italia)
Porta il saluto dell’Anea e giustifica l’assenza del consultore Lovato che si trova all’estero. Informa che la sua associazione per il 2009 intende partecipare al Columbus Day di Chicago 2009, riprendere il corso di formazione sulla filiera vitivinicola, e un soggiorno anziani per emigrati provenienti dagli Stati Uniti.

Don Canuto Toso (Associazione Trevisani nel mondo)
Riferisce sui suoi i suoi ultimi viaggi all’estero tra le comunità venete, ed evidenzia il problema dei discendenti di seconda e terza generazione legati soprattutto alla conoscenza della lingua italiana.

Beghetto Giorgio (Federazione associazioni venete dell’Ontario Canada) vicepresidente della Consulta
Riferisce che le giornate di formazione sono state molto utili e interessanti soprattutto per la scelta dei relatori anche se evidenzia che non tutti i partecipanti hanno assicurato presenza con assiduità
Esprime il proprio rammarico per la lentezza con cui il Consiglio sta lavorando per l’approvazione del nuovo statuto.
Riferisce che in Ontario c’è difficoltà a radunare i giovani 18-35 anni ma che è più facile averli a disposizione più tardi. Propone di elevare a 40/45 anni l’età per far parte del coordinamento giovani.
Ringrazia l’assessore per aver sensibilizzato le scuole alle tematiche dell’emigrazione. I giovani del liceo di Feltre hanno presentato un lavoro eccellente.
Sottolinea che anche se l’emigrazione in Canada è recente, non sono mai state fatte ricerche, per cui propone che la Regione provveda a promuovere una ricerca sull’emigrazione veneta in Canada prima che vadano perse le testimonianze.
Propone che la CONSULTA 2009 sia convocata a Toronto magari non a novembre, ma a fine settembre, per questione del clima. La proposta è motivata tra l’altro dal fatto che nel 2009 la Federazione delle associazioni venete dell’Ontario festeggia il 25° anniversario di fondazione, e che nell’occasione saranno proposti alcuni progetti di particolare rilevanza ( tra cui casa di riposo e strutture per portatori di handicap).

Amalia Pavanel (Associazione veneti nel mondo in Perù)
Saluta e informa che l’associazione si sta ampliando, e che in Perù si stanno realizzando sempre più iniziative.

Don Valentino Tonin (Fondazione Migrantes –Italia)
Informa che la casa dei Polesani e dei veneti è completata, grazie anche al contributo della Regione e è quindi disponibile per iniziative promosse dai vari Associazioni e Comuni e per ospitare i gruppi durante la loro presenza in Veneto.

Assessore precisa che Marco di Lello da quando è vicepresidente polesani, ha realizzato tantissimi progetti con minimi contributi regionali.

Marina Verlato (Unioncamere Veneto) ringrazia l’assessore perchè anche questa consulta è stata caratterizzata dallo spirito di amicizia e collaborazione ed e’ stata sottolineata la necessita di lavorare in rete. Informa che il progetto “E-youth “è iniziato
Evidenzia che il progetto ITACA Proposto da Unioncamere, permetterà di sviluppare attività con Quebec e British Columbia favorendo nuove opportunità di business attraverso le camere di commercio in Canada.

Gioacchino Bratti (Associazione Bellunesi nel mondo- Italia):
Si associa alle parole del vicepresidente Beghetto per sottolineare l’importanza dei corsi realizzati Feltre e dell’incontro con l’Anci avvenuto grazie al consultore Gino Pante.
Illustra un documento allo scopo preparato in un incontro avvenuto a Treviso tra le associazioni storiche in preparazione della Consulta (allegato A)

Richard Cavallin (Federazione delle associazioni Veneti nel mondo di Venezuela)
Ringrazia e saluta a nome della propria Federazione
Sottolinea l’importanza dei lavori della Consulta che fa nascere amicizie, che dureranno nel tempo, creando una rete interconnettiva.
Informa che la Federazione presenterà 4 progetti nel 2009.
Invita i veneti ad andare all’estero a conoscere i veneti all’estero.
Per quando riguarda i giovani chiede che possano partecipare ai corsi di formazione anche se di età superiore ai 35 anni.

Imelda Bisinella (Federazione delle Associazioni venete del Quebec Canada)
Ringrazia gli organizzatori per aver scelto Vicenza. Giustifica l’assenza del presidente Dolfato dovuta alle difficoltà economiche attuali.
Informa che la Federazione sta collaborando con Unioncamere Veneto e con le camere commercio canadesi. Illustra alcune iniziative realizzate per la promozione della cultura veneta in particolare il programma del carnevale in costume che vede abitualmente la presenza di 400/500 persone
Informa che la Federazione programmerà per la prossima giornata dei veneti un soggiorno in Italia di anziani.
Si associa alla richiesta di elevare l’età dei giovani che partecipano ai programmi di formazione.

Bruna Spinelli (Federazione delle Associazioni venete dello Stato di San Paolo Brasile)
Saluta e ringrazia, soprattutto per la convenzione con le Università del Veneto per la gestione delle borse di studio. Auspica che i programmi 2009 prevedano ancora soprattutto formazione, insegnamento della lingua italiana e iniziative culturali.

Lorenzo Sartori (Associazione Trevisani nel mondo di Treviso)
Saluta e ringrazia. Sottolinea l’importanza di poter informare in modo capillare i giovani e gli insegnati delle scuole sul fenomeno dell’emigrazione che ha caratterizzato la nostra Regione Propone ai consultori l’approvazione di un odg perché la storia dell’emigrazione sia inserita nei programmi scolastici (AllegatoC).

Gianpaolo Romanato (Università del Veneto) :
Esprime vivissimo ringraziamento all’assessore che ,nonostante le difficoltà economiche, è riuscito a realizzare molte iniziative.
Esprime soddisfazione per la convenzione con le università.
Informa sullo stato delle ricerche
Si associa all’auspicio di nuove ricerche e segnala però le difficoltà per portare a buon fine il lavoro.
Suggerisce di creare un centro bibliografico e multimediale sull’emigrazione in Veneto. Le ricerche bibliografiche sarebbero molto più veloci e agevoli se avessimo un centro di documentazione.
Propone di supportare il museo di San Giorgio in Bosco che è già partito
Auspica che si imposti un giornale regionale che superi il livello provinciale.
Si associa alla proposta di andare cauti con la nuova istituzione del circolo in Romania, perché ci sono problemi e perché va tutelata l’identità della nostra comunità. Sottolinea che per il voto agli italiani all’estero si debba prevedere una riforma alla legge in tempi molti rapidi onde evitare il ripetersi di situazioni che mettono in dubbio la correttezza dell’esercizio del diritto di voto.

Luisa Fusaro, (Comitato Cava Argentina)
Saluta e ringrazia.
Sottolinea con soddisfazione che i veneti all’estero sono visti dalla Regione come ambasciatori del cuore veneto e quindi non come una spesa da ritagliare ma come un investimento da garantire negli anni.
Informa che nel 2009 ricorre il 20° anniversario della fondazione del Cava e che sono in programma molte attività culturali. Auspica che tutti i presenti possano partecipare alle celebrazioni.
Ringrazia per l’organizzazione dei lavori , in particolare i consultori veneti.

Saverio Sanvido (Caves Svizzera)
Ringrazia ed evidenzia che i giovani oriundi hanno lavorato molto anche in Svizzera, e hanno raggiunto risultati di alto livello, anche se non possono dedicare molto tempo all’associazionismo. Forse è importante sapere aspettare e lasciare loro il tempo per maturare una maggiore attenzione all’attività delle associazioni e alla promozione della nostra cultura.

La riunione si chiude alle ore 18.00

La riunione riprende Sabato 22 alle ore 9.30
L’assessore De Bona dà la parola a:

Giampaolo Rigoni Assessore Comune di Asiago
Porta il saluto del Sindaco e della Comunità Montana. Sottolinea che l’altopiano è stata una terra che alla fine della prima guerra ha dato tanto all’emigrazione
Informa che sull’altopiano c’è un monumento all’emigrante, e invita a mantenere il contatto con chi è andato via e con le generazioni successive.
Si augura che la festa dell’emigrazione del 2009 venga celebrata sull’Altopiano

Luciano Sacchet (Comitato delle Associazioni venete in Uruguay)
Saluta e si presenta. Evidenzia l’utilità del corso di formazione realizzato a Feltre, con un particolare apprezzamento della lezione del Prof .Balboni sulla comunicazione. Informa che in Uruguay si sente il problema della mancanza di comunicazione. Chiede quindi che ci sia più informazione anche per quanto riguarda la presenza di cori in Argentina e Brasile che potrebbero essere ospitati anche a Montevideo.
Evidenzia che il successo del meeting del coordinamento dei giovani veneti e giovani oriundi veneti tenutosi a Montevideo nel giugno 2008, è dovuto al fatto che il tutto è stato organizzato dai giovani ed è stata una chiara dimostrazione per capire che dobbiamo lasciare ai giovani che decidano con responsabilità.
Sottolinea la necessità di individuare strumenti per aiutare gli anziani veneti indigenti che vivono con la pensione di 130 € che invia l’Italia. Chiede quindi la collaborazione con l’assessorato competente.
Crede che la Regione funzioni molto bene, e che le relazioni siano ottime.

Luciano Lodi (Caves Svizzera)
Saluta e riferisce che i corsi realizzati a Feltre sono stati interessanti ma ci sono state alcune ripetizioni.
Sottolinea che il problema del voto è molto sentito in Svizzera
Informa che per il 30° anniversario del Caves che ricorre nel 2009, ci sono in programma molte manifestazioni e un importante convegno.
Informa che la rete consolare all’estero non funziona, a parte le vie preferenziali, a Zurigo con 120.000 italiani un appuntamento al consolato è impossibile.
Racconta che l’Ass. Boldrin diceva sempre basta con i “piagnistei”, i veneti nel mondo, non vanno dimenticati ma bisogna guardare avanti e vedere cosa si può lasciare alle generazioni successive

Benito Sasso consigliere Comune di Valstagna
Ringrazia e sottolinea il suo convincimento che una persona che amministra una popolazione deve essere una persona completa e grazie all’emigrazione lui si è molto arricchito a livello culturale. Invita a chiedersi cosa resterà fra qualche anno di questo associazionismo.

Gilly Gava (COMVESC Santa Caterina, Brasile)
(parla in talian), ringrazia l’assessore per quanto è stato fatto in Santa Caterina.
Informa che il Comitato sta realizzando molti progetti. Per il 2009 ci sarà un corso di enogastronomia.
Informa che dallo Stato di Santa Caterina molti giovani vogliono venire a lavorare in Italia, ma ci sono molte difficoltà burocratiche che rendono difficile l’acquisizione della documentazione e dei permessi necessari.

Padre Segafreddo (Messaggero S.Antonio-Italia)
Ringrazia per l’invito e evidenzia che da questi incontri ci si arricchisce sempre molto.
Sottolinea il problema del futuro delle associazioni.
Propone di creare un portale delle ricerche, in modo che siano a disposizione di tutti e aggiornabili.

Assessore precisa che è già in programma

Bruno Moretto (Associazione veneziani nel mondo-Italia)
Porta il saluto dell’associazione veneziani nel mondo. Chiede che i corsi riservati ai giovani prevedano spazi alla cultura e alla conoscenza dell’associazionismo. Conferma l’interesse dell’associazione perché nel 2009 venga realizzato il prossimo meeting dei giovani all’isola di San Servolo. Propone le date 21 giugno- 28 giugno.
Faoro Fabio (Federazione delle associazioni Veneti nel mondo di Venezuela)
Saluta tutti e racconta la sua esperienza di discendente di emigrati che ha voluto apprendere la lingua italiana e conoscere la cultura e la storia della terra dei suoi avi. Ringrazia dell’opportunità che gli è stata offerta di partecipare ai lavori della Consulta. Riferisce la propria soddisfazione di far parte della Federazione all’interno della quale ha trovato molti stimoli e molte amizie.

Vasco Rader (Comitato Advisa SudAfrica)
Saluta e porta i saluti dei veneti in Sud Africa
Ringrazia l’Assessore per le ricerche effettuate tra i veneti in Sudafrica.
Informa che in Sud Africa c’è un Comitato con molti giovani.
Illustra il progetto in corso di scambio culturale didattico e sportivo tra alcuni giovani oriundi veneti del SudAfrica e l’Associazione rugby di Feltre.
Ringrazia l’assessore perché le consulte ora offrono anche importanti occasioni di formazione e cultura

Marco di Lello e Claudia Stella (vicecoordinatori coordinamento regionale giovani veneti)

Claudia ringrazia a nome del coordinamento per lo spazio, l’affetto e l’accoglienza che la Consulta ha dimostrato nei confronti dei giovani presenti e passa la parola a Marco.
Marco consegna del materiale relativo al primo progetto promosso dal coordinamento giovani, attualmente in fase di realizzazione: il corso di lingua italiana per docenti di lingua italiana che operano all’estero tra le comunità venete realizzato con la società Dante Alighieri di Roma e con gli istituti di cultura italiana all’estero. Il corso inizierà a maggio e quindi invita le federazioni a selezionare i canditati che dovranno superare un esame finale per avere l’attestato della Dante Alighieri.
Ringrazia i giovani presenti. Ringrazia l’associazione veneziani nel mondo per la disponibilità ad organizzare il meeting del 2009. Ringrazia l’assessore per i progetti che permette di realizzare e la direzione per la competenza, la disponibilità e il lavoro svolto.
Raccomanda alle associazioni di selezionare giovani che abbiamo possibilità di lavorare con continuità.

L’assessore Ringrazia anche l’ufficio stampa della regione e in particolare Gigi Campagnol per la sua costante disponibilità a seguire le iniziative dell’assessorato.

Valentina Montesarchio (Unioncamere Veneto)
Ringrazia l’Assessore e la direzione.
Illustra il progetto Itaca che prevede la realizzazione di un network con la prospettiva di promuovere business in Canada.
Riferisce di un importante coinvolgimento delle associazioni locali che hanno trovato nel progetto stesso importanti linee guida per il loro rilancio.

Aldo Rozzi Marin ( Associazione veneti nel mondo)
Saluta ringrazia e illustra i progetti in corso da parte della sua Associazione.
Si unisce alla richiesta di poter usufruire delle ricerche on line.
Invita le associazioni a lavorare sempre più attivamente

Moustapha Ndiaje (Vice Presidente consulta regionale immigrazione)
Ringrazia e si presenta.
Viene dal Senegal, si occupa di volontariato per i cittadini stranieri,
Riferisce che nel Veneto operano associazioni di stranieri che raggruppano 150 etnie diverse con diverse religioni presenti nel territorio regionale.
Fa appello alla Consulta dei veneti perché una collaborazione potrà essere molto utile e importante.
Augura buon proseguimento dei lavori.

Costalonga Sebastiano (Coordinamento giovani veneti , Associazione CTIM)
Riferisce una sua impressione che sia cambiato qualcosa rispetto al passato perché tutti gli intervenuti hanno parlato dei giovani. Ringrazia quindi l’assessore che ha creduto in questa sfida.
Racconta la sua esperienza molto positiva di Montevideo, ricorda che il gruppo giovani sta realizzando “la gabbia dei veneti” in internet per interagire fra loro in qualsiasi momento.
Esprime apprezzamento per la scelta di Venezia per il prossimo meeting dei giovani del coordinamento.

Gino Pante (Anci Veneto)
Ribadisce la volontà di esercitare il proprio ruolo all’interno della Consulta di tramite con l’Anci Veneto.
Ringrazia delle attestazioni ricevute in questi giorni.
Informa dell’incontro avvenuto a Feltre con le associazioni regionali e delle istanze presentate, assicurando che le stesse arriveranno nelle opportune sedi all’interno dell’Anci.


Sergio Parisi (Federazione delle associazioni Veneti nel mondo di Venezuela)
Ringrazia, e informa che la Federazione sta organizzando un corso di cucina e una settimana di cinema veneto.

Massimo Mariotti (Comitato Tricolore degli italiani nel mondo)
Ringrazia, sottolineando un evidente cambiamento molto positivo, che caratterizza sempre più i lavori della Consulta dei veneti nel mondo dove trovano sempre più spazio i giovani, la progettualità e nuove idee. Informa che il Comune di Verona ha istituito un ufficio per i veronesi nel mondo che coordina le varie attività a loro favore. Si augura che l’assessore rimanga a lungo a ricoprire questo incarico.

Conclusioni dell’assessore:
Ringrazia tutti i partecipanti in particolare i sindaci e gli amministratori pubblici, i rappresentanti delle associazioni.
- Per quanto riguarda la proposta di creare un centro di documentazione sull’emigrazione veneta dichiara di condividere l’idea che il Centro possa trovare collocazione presso il futuro Museo sull’emigrazione di San Giorgio in Bosco, Padova;
- Per quanto riguarda le scadenze per la presentazione dei progetti: chiarisce che l’ultima scadenza prevista dal programma per il 31.10, a seguito di una circolare legata al rispetto del patto di stabilità, è stata anticipata. Le domande presentate dopo la scadenza anticipata verranno considerate nel 2009;
- Il documento che i consultori hanno presentato (allegato A) contiene alcune istanze di competenza statale e altre regionali. Assicura che la Giunta si fa carico di sostenere anche le istanze che riguardano le competenze statali.
- Fa raccomandazione ai rappresentanti di Anci e URPV affinchè Comuni e Provincie , nella realizzazione dei loro progetti, soprattutto quelli finanziati anche dalla Regione del Veneto, coinvolgano le associazioni;
- Invita il consultore rappresentante dei Comuni a promuovere un incontro tra Anci, Comuni veneti gemellati e Comuni che hanno avuto contributi regionali nel 2008;
- Sull’approvazione dello Statuto, propone di riproporre l’odg approvato negli scorsi anni;
- Con riferimento al punto 6. del documento presentato dai consultori (allegato B) esprime la propria condivisione nel prevedere che se un rappresentante di Comitati o associazioni si candida alle elezione deve sospendersi dalla carica associativa;
- Condivide la proposta che prevede una ricerca sui veneti del Canada. Invita le due Federazioni canadesi a condividere e predisporre una ipotesi progettuale
- Per quanto riguarda i giornali delle associazioni regionali esprime la propria preferenza a non ritornare sul problema del Giornale unico, perché ci sono già stati troppi tentativi falliti a causa delle grosse resistenze di alcune associazioni;
- Conferma che proporrà alla Giunta regionale che il Meeting del coordinamento giovani 2009 sia convocato all’isola di San Servolo, Venezia nei giorni dal 21 al 28 giugno;
- Conferma che proporrà alla Giunta regionale che la II° giornata dei veneti nel mondo sia convocata sull’Altopiano di Asiago per giorno 30 agosto 2009;
- Per quanto riguarda la sede per la convocazione della prossima Consulta si riserva di consultare anche il comitato delle associazioni per sciogliere la riserve tra le candidature del Canada e del Messico.

------------------------------------------------------------------------
La riunione si chiude alle ore 13.00

ALLEGATI:
- Allegato A “Proposte delle Associazione regionali dei veneti nel mondo”
- Allegato B “Documento presentato dai consultori riunitisi a Feltre”
- Allegato C “Ordine del giorno”
- Allegato D “Ordine del giorno”


Il segretario Il presidente
F.to Rag Silvia Brocca F.to Arch.Oscar De Bona


Allegato A)

Allegato B)
DOCUMENTO PRESENTATO DAI CONSULTORI RIUNITISI A FELTRE
erano presenti
Luisa Fusaro Argentina
Valerio Faoro Australia (Vittoria)
Non Presente Australia (Sidney)
Bruna Saccardo Brasile (Sao Paolo)
Cesare Augusto Prezzi Brasile (Rio Grande Do Sul)
Assente Brasile (Santa Caterina)
Giorgio Beghetto Ontario (Canada)
Imelda Facchin Quebec (Canada)
Vasco Rader Sud Africa
Luciano Lodi Swizzera
Luciano Sacchet Uruguay
Richard Cavallin Venezuela
Marina Verlato UnionCamere del Veneto
Gioachino Bratti Bellunesi Nel Mondo

Noi consultori della regionali dei veneti nel mondo unitamente ai dirigenti delle associazioni e federazioni dei nostri concittadini all’estero vogliamo ringraziare all’Arch. Oscar Debona, il dott. Egidio Pistore e collaboratori per l’ottima ospitalità offertaci in questa settimana di studio ed amicizia.

Vogliamo rivolgere un ringraziamento particolare all dr. Rasi Caldogno, presidente della fondazione e all’ Ing. Villano, rispetivamente presidente e direttore della Fondazione, a Patrizia Bombi dei Vicentini nel Mondo e a Claudia Stella, nostra tutor.

Doppo 4 giorni di riunioni ed aver analizzato problemi comuni a tutti i Comitati e Federazioni all’Estero, facciamo le seguenti proposte:

1) I consultori ribadiscono il loro importante ruolo di portavoce di tutti i Veneti nel Mondo, non solo presso l’Assessorato dei Flussi Migratori Regionale per la formulazione dei programmi, ma anche a livello delle associazioni e federazioni. Tale importante impegno richiede presenza nei luoghi richiesti, preparazione, dialogo costante e confronto con le istituzioni e con i nostri concittadini all’estero; la nostra nomina non è infatti onorifica, ma comporta una serie di responsabilità, sancite e riconosciute dalla legge regionale.

2) Si ribadisce la precisa volontà dei presenti consultori, che lo statuto della regione:

riconosca il diritto dei veneti del mondo di essere considerati veneti a pieno titolo;
concessione del diritto al voto regionale, attivo e passivo all’estero;
rappresentanza adeguata all’interno del consiglio regionale.

3) E’ viva la preoccupazione dei consultori per i tagli previsti dalla finanziaria 2009 del ministero degli affari esteri destinati agli italiani all’estero che priverebbero gli stessi di quelle attività’ indispensabili alla vita associativa. Si sollecita l’intervento della Regione Veneto presso le istituzioni competenti.

4) I presenti consultori chiedono:

PUNTO UNICO: Se i rapporti intercorsi nel 2007 fra loro e le Universita’ del veneto riguardanti l’equipollenza delle lauree e le borse di studio hanno avuto esito positivo. A tal fine chiedono all’Assessorato competente d’essere al più presto informati su tale svolgimento dei fatti.

5) Che i Comitati e Federazioni all’Estero siano messi al corrente delle iniziative o progetti regionali o di iniziative di enti locali sovvenzionati dalla Regione Veneto che riguardano il territorio di competenza delle Federazioni e/o Comitati stessi.

6) Si sottolinea l’inopportunità di mandati paralleli fra rappresentanti di Comitati e Federazioni all’Estero, e candidature Politico/Partitiche; partendo dal presupposto della natura apartitica dell’associazionismo.

7) La problematica anziani indigenti in alcuni nostri paesi all’estero, ci porta ad invitare il nostro assessorato ad interagire sia nel campo sociale che sanitario con gli assessorati competenti.

8) Memori della proposta fatta nella precedente consulta di avere un riferente in Regione per i nostri problemi; riproponiamo il dott. Gioacchino Bratti.

9) Si ha evidenziato il fatto della “PRIVACY”; noi proponiamo riguardo il rilascio della informazione per scopi governativi, regionali e associativi di creare una scheda firmata dal cittadino veneto-italiano e veneto all’estero che permetta il uso della informazione senza per questo sia motivo di punità legale da parte del firmante.

Allegato C)
CONSULTA DEI VENETI NEL MONDO
Marostica, 20 – 23 novembre 2008.

ORDINE DEL GIORNO

La Consulta dei Veneti nel Mondo, rappresentativa dell’Associazionismo regionale dei Veneti nel Mondo, delle Federazioni delle comunità venete all’estero, nonché delle Istituzioni in essa presenti della Scuola, degli Enti Locali, dell’Economia della Regione del Veneto, riunita a Marostica nei gg. 20 – 23 novembre 2008

Premesso

- che l’emigrazione italiana costituisce, a partire soprattutto dalla seconda metà del sec. XIX, uno degli avvenimenti fondamentali della storia del nostro Paese, riguardando una parte rilevante della popolazione italiana , con circa 27 milioni di partenze;
- che in ogni luogo del mondo tale emigrazione – che comprende oggi, tra emigranti e discendenti, circa 60 milioni di persone – è stata motivo di orgoglio per l’Italia, distinguendosi nei luoghi di espatrio per l’impegno, lo spirito di sacrificio, l’attaccamento al lavoro, i valori tipici del nostro popolo e contribuendo allo sviluppo dei Paesi ospitanti;
- che parimenti, attraverso le rimesse e i contatti con la madre patria, ha contribuito a risollevare la nostra economia compromessa dagli eventi bellici, e successivamente l’ha sostenuta attraverso i consistenti scambi con il nostro Paese;
- che è doveroso che tale fenomeno non venga dimenticato e che anzi venga sempre più fatto conoscere alle giovani generazioni affinché ne vengano mantenuti memoria e valore;
- che del resto verso l’emigrazione sta crescendo nella scuola l’attenzione e l’interesse dei giovani, nonché di parecchi docenti, anche se le relative iniziative didattiche avvengono ancora in maniera circoscritta, occasionale e sporadica;
- che si ritiene invece che per quanto appena detto l’evento migratorio debba essere portato a conoscenza e formazione di scolari e studenti attraverso un formale riconoscimento dell’emigrazione quale argomento specifico nei programmi di storia della scuola dell’obbligo e superiore;

Esaminato e fatto proprio il documento che l’Associazione Trevisani nel Mondo ha redatto in proposito , che è stato presentato alla Consulta e che viene qui allegato;

Preso atto, inoltre, con soddisfazione, dei ripetuti interventi in materia dell’Assessore regionale ai flussi migratori della Regione del Veneto presso la Sovrintendenza Regionale alla Scuola e dell’impegno assunto oggi stesso in Consulta dall’Assessore regionale alla Scuola di un suo prossimo intervento al riguardo nei confronti del Ministro della Pubblica Istruzione,

Tutto ciò premesso, approva il seguente

ORDINE DEL GIORNO

Per quanto esposto in premessa, parte integrante del presente deliberato, la Consulta dei Veneti nel Mondo
- chiede formalmente al Ministro della Pubblica Istruzione il formale inserimento nei programmi di studio e nei testi di storia della scuola dell’obbligo e superiore di uno specifico capitolo dedicato all’emigrazione italiana nel mondo;
- sollecita i Parlamentari rappresentanti degli Italiani all’estero di sostenere la presente richiesta tramite la presentazione di un apposito disegno di legge;
- chiede infine all’Assessore ai flussi migratori della Regione del Veneto di presentare formalmente tale istanza allo stesso Ministro della Pubblica Istruzione.

Marostica, 22 novembre 2008

Allegato D)


CONSULTA DEI VENETI NEL MONDO

ORDINE DEL GIORNO

La Consulta dei Veneti nel Mondo, rappresentativa, oltre che di importanti componenti della realtà economica, culturale, amministrativa e associativa del Veneto, soprattutto delle numerose comunità dei Veneti all’estero rappresentate dalle Federazioni Venete, riunita a Marostica (VI) nei giorni 20 - 23 novembre 2008;

- Richiamati i propri precedenti documenti, e in particolare gli ordini del giorno approvati nella Consulta di Mendoza (Argentina) il 12 novembre 2006 e in quella di Asolo il 17 novembre 2007, documenti tutti inviati al Consiglio Regionale del Veneto e specificatamente alla competente Commissione Regionale;

- Ricordato che in tali documenti viene chiesto che nel prossimo Statuto della Regione venga chiaramente sancito il riconoscimento della realtà dei Veneti nel Mondo, e in particolare si affermi:
a) che il Veneto è costituito, oltre che dai cittadini residenti nel territorio regionale, anche dai Veneti e loro discendenti cittadini italiani residenti all’estero;
b) che siano riconosciuti ai Veneti nel Mondo pari dignità e diritti dei residenti nel territorio regionale;
c) che sia concesso ai Veneti nel Mondo l’esercizio all’estero del diritto di voto, attivo e passivo, per le elezioni al Consiglio Regionale;
d) che venga assicurata un’adeguata rappresentanza dei Veneti nel Mondo nel Consiglio Regionale;

- Ricordato pure che tali richieste sono state ampiamente illustrate e motivate al Presidente e ad alcuni componenti, rappresentanti di varie forze politiche, della Commissione Regionale dello Statuto, nell’udienza tenutasi nella sede del Consiglio Regionale del Veneto il 15 novembre 2007;

Con voto unanime, approva il seguente

ORDINE DEL GIORNO

- Ricorda come la grande comunità dei Veneti nel Mondo, non solo per quanto essi rappresentano per la loro storia, per i valori connaturati alla loro identità profondamente ancorata alla terra d’origine, per gli apporti culturali, sociali economici che da essa hanno tratto e portato nei luoghi in cui vivono e operano, “migliori ambasciatori della nostra regione e dell’Italia nel mondo”, ma anche e soprattutto perché per sangue, cultura, lingua sono cittadini veneti a tutti gli effetti;

- Rinnova con altrettanta determinazione e accresciuta convinzione le richieste espresse nei documenti precedentemente approvati e sopra ricordati;

- Rivolge un forte appello a tutto il Consiglio Regionale e alle forze politiche che lo compongono affinché nello Statuto della Regione Veneto in corso di elaborazione siano chiaramente recepite le richieste sopra ricordate e si dia così finalmente risposta a questa insopprimibile esigenza di dignità e di giustizia che equipari, nei diritti e nei doveri, i Veneti sparsi nel mondo ai consanguinei residenti nel territorio regionale.


Marostica , 22 novembre 2008

COMVERS participou de encontro no SEDAI


REGISTRO DO ENCONTRO DO ASSESSOR OSCAR DE BONA COM SECRETARIO MARCIO BIOLCHI SEDAI PARA CONFIRMAR INICIO DOS TRABALHOS PROJETO URBAL- AMERICA LATINA.RESPONSAVEIS PELO PROJETO: STEFANO DA VENEZIA E ROBERTO INNOCENTI DA FONDAZIONE VENEZIA
Fonte: COMVERS

COMVERS participa de reunião na ANCI



COMVERS PARTICIPA DE REUNIÃO COM ANCI PARA FORTALECER GEMELLAGGIOS
*EMIGRAZIONE*. RAPPORTO NUOVO CON ANCI E COMUNI VENETI.

Si svolta a Marostica, la tradizionale riunione annuale della Consulta dei Veneti nel mondo. Importanti svolte e nuovi approcci, sono la risultanza di una stretta e serrata rete di relazioni intessute e di temi progettuali che hanno visto la loro nascita in questi ultimi anni. Uno dei risultati pi significativi ottenuti in questi ultimi anni che le amministrazioni locali hanno aperto le loro porte con grande entusiasmo al mondo dell emigrazione, soprattutto nei comuni piccoli ma con una grande storia. Questa grande disponibilit , non di facciata, va adesso consolidata e coordinata attraverso l ANCI Veneto che ha nominato un suo nuovo rappresentante all interno della Consulta dei Veneti nel Mondo. E , questa, una delle importanti sottolineature che l assessore regionale ai flussi migratori Oscar De Bona, ha voluto esprimere nel corso della riunione. Per l occasione sono intervenuti numerosi amministratori locali del Veneto. Da parte dei rappresentanti delle comunit venete all estero emersa infatti l esigenza di un raccordo pi stretto con i comuni non solo sul piano culturale e in materia di gemellaggi e patti di amicizia, ma anche per gli adempimenti amministrativi di cui gli emigrati hanno bisogno. Durante i lavori della Consulta il nuovo rappresentante dell ANCI Veneto Gino Pante intervenuto assicurando il massimo impegno per venire incontro alle aspettative. A Marostica, ma anche nei giorni precedenti a Feltre (Belluno), dove si svolto un corso di formazione per la Consulta, Pante ha avuto una serie di incontri con tutte le associazioni degli emigrati per definire un percorso e individuare i temi su cui sensibilizzare i comuni veneti. Tra le proposte avanzate l istituzione in ogni comune di un assessorato all emigrazione-immigrazione o almeno che ad un assessore/consigliere venga affidato un incarico in questa materia. Parallelamente andrebbe individuata nei comuni anche una figura tecnico-amministrativa per le pratiche legate all emigrazione. Per quanto riguarda i gemellaggi, l aspettativa delle comunit all estero che si traducano in reali iniziative di scambio, di ospitalit e di sostegno all invio di gruppi folcloristici, musicali, teatrali, di rapporti tra scuole e associazioni giovanili. Altre proposte hanno riguardato le borse di studio per i giovani oriundi residenti in comuni all estero gemellati con comuni veneti; la titolarit dei comuni in materia socio-assistenziale e di edilizia residenziale pubblica, non sempre adeguatamente esercitata; il disbrigo da parte dei comuni di ricerche anagrafiche cos come delle pratiche per la concessione della cittadinanza italiana agli oriundi veneti. Agevolazioni fiscali sono state chieste per le abitazioni degli emigrati, in particolare per rifiuti, acqua, ICI.
E stato altres proposto, facendo seguito anche a quanto aveva a suo tempo suggerito la Regione Veneto, che ogni comune dedichi una via, una piazza, un edificio pubblico o altro all emigrazione. In alcuni comuni, con il concorso delle locali associazioni degli emigranti, sono stati realizzati dei monumenti all emigrante , a ricordo di quanto l emigrazione abbia contribuito allo sviluppo del paese. Infine, tra l ANCI e le associazioni dell emigrazione sono stati concordati incontri periodici.
Fonte: ANCI - Gino Panti

COMVERS nas revistas do associacionismo vêneto / Fotos da Consulta dei Veneti




Consulta Anci Veneto - Gino Pante lidera encontro sobre gemellaggio ANCI – Associação dos municípios do Veneto. O Consultor Prezzi relatou a experiência do RS.





FOTO 1 SINDACO DI VICENZA RECEPCIONOU REPRESENTANTES.
FOTO2 e 3 REGISTROS DA CONSULTA – PRESENÇA DE MARIO ZATTA EM BASSANO.
FOTO 4 FOTOS DE GUILHERME BORTOLUZZI GRUPO COMVESC


FOTOS DOS TRABALHOS DURANTE CONSULTA A FELTRE EM NOVEMBRO 2008.FOTO CONSULTORES E REPRESENTANTES DOS 5 CONTINENTES:Vasco Rader - Africa do Sul, Valerio Faoro - Australia, Cesar Augusto Prezzi- Comvers, Marco Di Lello - Italia, Giorgio Beghetto - Canada.Patrizia BombiEnte Vicentini.
Dall'archivio infoVeneto". Foto - Azar Tavassoli




Fonte: COMVERS

27 de janeiro de 2009

Programa da visita do Coro Misto Polifonico de Trichiana (BL) ao RS



CIDADES PARTICIPANTES:

29.01.09 – MONTE BELO DO SUL
30.01.09 – BENTO GONÇALVES
31.01.09 – ARVOREZINHA
01.02.09 – DOIS LAGEADOS
02.02.09 – FARROUPILHA
03.02.09 - CARLOS BARBOSA
04.02.09 – VERANOPOLIS
05.02.09 – CARAZINHO
06.02.09 – TAMANDARÉ DO SUL – Linha Vitória
07.02.09 - TRANSFER FLORIANOPOLIS


DIA 29 – QUINTA-FEIRA – MONTE BELO DO SUL
10:00 - Recepção Aeroporto Salgado Filho12:00 - Almoço Restaurante CANTA MARIA em Bento Gonçalves.15:00 - Chegada a Monte Belo e encaminhamento para as respectivas acomodações familiares.21:30 - Concerto Igreja Matriz22:30 - Jantar Hotel Bruschi

DIA 30 – SEXTA-FEIRA – BENTO GONÇALVES
08:00 – Visitas em Monte Belo do Sul10:00 – Gravação programa RBS – TV Fenavinho12:00h – ALMOÇO TECNOVIN – churrascaria Zandonai.14:00 – Visita a vinícola Miolo17:30 – Abertura oficial da Fenavinho19:00 - jantar20:00 h - Apresentação: Fenavinho 21:00 h – ESPETÁCULO OPERA DO VINHO - FENAVINHODIA

31 – SABADO – ARVOREZINHA
08.00 hrs saida de Monte Belo do Sul11:15 hrs visita a prefeitura Municipal de Arvorezinha12:30 hrs Almoço Parque das Araucárias14:00 hrs Visita Ervateira NUTRIMATE16:00 hrs Visita Cerâmica Fachinetto18:00 hrs Visita ao Morro da Matriz.21:00 hrs Apresentação no Auditorio da Prefeitura22:30 hrs Jantar na Churrascaria Arvorezinha23:30 hrs retorno para hotel.

DIA 01/fev - DOMINGO - DOIS LAJEADOS
08:00 hrs Saída de Arvorezinha10:30 hrs Missa e Apresentação na Igreja Matriz de Dois Lajeados12;30 hrs Almoço 14;00 hrs Visita aos Pontos Turísticos e ao interior do município20:00hrs Jantar italiano na Comunidade da Linha Dona Cândida- Mattei22:30 hrs Retorno para hotel em Farroupilha.

DIA 02/fev – SEGUNDA – FEIRA – FARROUPILHA
09,30 h - Apresenta canções sendo uma popular e uma religiosa para incio da Missa 10.00 h- inicio da Missa Uma canção religiosa depois da Comunion e uma canção religiosa durante a procissão Uma canção Alpini no final da procissão 12.00 h - Almoço restaurante Bem - te-vi Tarde descanso, integração com comunidade e passeio. 20.00 h jantar A 109 Romaria Votiva no Santuário de Nossa Senhora de Caravaggio que mantém viva a promessa feita a um século para ter fim a uma grande estiagem.

DIA 03/fev – TERÇA – FEIRA – CARLOS BARBOSA
10.30 hrs saida do Hotel de Caravagio com destino a Carlos Barbosa11,15 hrs visita a prefeitura Municipal12.30 hrs Almoço restaurante Barboncelo14.00 hrs Visita ao interior17.30 hrs Visita varejo Tramontina18,30 hrs Fetina de Formaio20.00 hrs Apresentação na Igreja Matriz21,30 hrs Jantar em Torino22,30 hrs retorno para hotel em Carravagio.

DIA 04/fev – QUARTA - FEIRA - VERANÓPOLIS
08:00 - saída de Farroupilha09:00 – Visita ao Museu do imigrante BG10:00 - Visita a Vinicola Aurora11:00 - Visita Tramontina em Carlos Barbosa 12:00 – Almoço Restaurante Cabana em Carlos Barbosa13:00 - Visita a Vinicola Salton15:00 – Encontro com Prefeito de Veranopolis15:00 - Visita ao Monumento ao Imigrante17:00 - Visita a Casa de Cultura20:30 – Apresentação na Gruta N.S. Lourdes.

DIA 05/fev – QUINTA - FEIRA - CARAZINHO
08:00 - saída de Veranópolis12:00 - recepção em Carazinho - Almoço - Luiz15:00 - Visita ao Museo Municipal Olívio Otto17:00 - Visita a Igreja da Apresentação17:30 - Caminhada pela área comercial18:30 - Recepção aos Visitantes pelos casais hospedeiros Carazinho20:00 - Concerto na Igreja N.S. Bom Jesus21:30 - Lanche/Janta - Luiz

DIA 06/fev – SEXTA - FEIRA – TAMANDARÉ DO SUL - LINHA VITÓRIA
08:00 - Visita a Empresas de Pedras Preciosas em Soledade11:00 - Retorno12:00 - Almoço - Luiz14:00 - Saída para Alm. Tamandaré do Sul - Linha Vitória Visita ao Prefeito Municipal de Alm.Tamandaré do Sul Recepção aos Visitantes pelos casais hospedeiros da Linha Vitória20:00 - Concerto na Igreja da Linha Vitória21:30 - Jantar no salão Paroquial de Linha Vitória com apresentações artísticas de Folclore Gaúcho e Italiano.

Fonte: COMVERS - Comitato Veneto do RS